A1F, LUCHIN:”CONTRO CASSANO PARATE CHE HANNO CARICATO LA SQUADRA!” GHILARDI IN NAZIONALE DAL 23 AL 25 NOVEMBRE

L’impegno della Nazionale Italiana previsto dal 23 al 25 novembre fermerà il massimo campionato femminile per un’ulteriore sosta prima del rush finale del girone d’andata. A rappresentare i colori giallo-rossi ci sarà Sofia Ghilardi che prenderà parte alla spedizione azzurra in Grecia alla ricerca del pass per i Play-off del prossimo giugno, in vista dei Mondiali in Giappone del 2019. Per la Venplast Dossobuono invece ci sarà il tempo di qualche amichevole per mantenere il ritmo partita. I due impegni di campionato previsti nelle date dell’1 e 8 dicembre saranno fondamentali per concludere al meglio il girone d’andata prima della sosta natalizia, ma soprattutto per ottenere il miglior piazzamento possibile in vista della Coppa Italia in programma ad Oderzo a febbraio. L’1 dicembre la Venplast Dossobuono viaggerà verso Salerno per una delle trasferte più complicate del campionato, mentre l’8 dicembre al PalaDossobuono le ragazze si contenderanno la migliore posizione in classifica contro la Leonessa Brescia.

La pausa sarà affrontata con uno spirito positivo dalle ragazze giallo-rosse dopo la vittoria casalinga contro il Cassano Magnago, la seconda consecutiva dopo l’affermazione a Casalgrande di qualche settimana fa. Una grande prestazione di tutto il collettivo, con una Francesca Luchin sopra le righe negli ultimi minuti di gara:«La partita di sabato a mio parere è stata una continuazione del nostro percorso di crescita. Spero sia un punto di svolta per il nostro campionato e non solo un caso isolato, perché l’essere squadra è sempre stata la forza del Dossobuono e finalmente sabato siamo state in grado di dimostrarlo. Penso che si stiano vedendo i progressi di un nuovo gruppo di ragazze che ogni giorno si conosce sempre maggiormente. Mi auguro che la vittoria di sabato serva per farci capire dove possiamo arrivare, soprattutto con una gara come quella di Salerno che ci attende al rientro dalla sosta».

Un rendimento dei portieri importante nelle ultime gare stagionali, grazie anche a Soraya Drinić che nelle due gare interamente disputate prima di sabato scorso non ha di certo fatto rimpiangere Francesca Luchin; se nell’esordio contro Brixen, nonostante un’ottima partita, non sono arrivati punti, a Casalgrande Drinić si è rivelata decisiva nelle prime battute della ripresa dove ha saputo tenere a galla con le proprie parate una squadra che successivamente ha saputo rovesciare la situazione di svantaggio. Al rientro dall’infortunio, il magic moment di Francesca Luchin è coinciso invece con gli ultimi cinque minuti di gara contro il Cassano Magnago:«Devo dire che in generale la mia partita è stata buona, con alti e bassi nei sessanta minuti. Mi ha fatto piacere essere stata d’aiuto per la squadra, soprattutto nella fase finale del match perchè eravamo consapevoli di poter portare a casa i due punti, ma avevamo bisogno di un margine più consistente di reti per chiudere definitivamente la contesa. Ho avuto la fortuna di parare due rigori nell’ultimo frangente di gara che hanno caricato la squadra, ma soprattutto sono felice di aver dimostrato quelle che sono le mie capacità».

Ufficio Stampa Pallamano Olimpica Dossobuono