U19M e BM, Altri due punti per la U19 contro Musile. Il derby contro Vigasio termina in parità, 31-31

UNDER 19M
Altra vittoria per la nostra Under 19 che ha la meglio sui pari età di Musile, conducendo con tranquillità tutta la partita, rimasta in equilibrio solamente nei primi 20 minuti di gioco. Mister Nordera può permettersi così di utilizzare Rizzi per la sola fase difensiva, preservandolo per la partita del pomeriggio della Serie B, affidandosi al sempre positivo Campostrini in fase realizzativa (ennesima partita in doppia cifra) e al risveglio di Bollani tra i pali che, dopo 10 minuti di “adattamento”, sfodera diverse parate decisive, tra cui 3 rigori.
La partita. Primi venti minuti di gioco equilibrati, con le due squadre che non brillano per velocità e si affidano ad un giro palla lento e prevedibile. I cambi attacco-difesa della Venplast danno maggiori frutti in fase difensiva che offensiva, dove si registrano diversi errori sia di scelte che di conclusioni. Al ventesimo l’allungo decisivo della Venplast Dossobuono, che aumenta la pressione difensiva e recupera palloni conclusi con ottimi contropiedi. Si arriva così alla fine del primo tempo con il vantaggio 5 reti per i nostri ragazzi. Secondo tempo che parte con la Venplast ancora all’attacco, piazzando grazie a Campostrini e Puggia altre due segnature, e raggiungendo il massimo vantaggio del match. Musile accusa in colpo e non riesce più a recuperare, mentre la partita scorre fino alla fine con i ragazzi giallo-rossi in assoluto controllo.

Venplast Dossobuono – Musile 26 – 21 (p.t. 15 – 10)
Venplast Dossobono: Ceriani, Bollani, Puggia 6, Rizzi 3, Campostrini 10, Ceschi 4, Pasquali, Mirandola 1, Mitolo, Zanardi 2. All. Carlo Nordera – Arturo Bosco
Musile: Juskoski 1, Montagner P. 2, Peulic 5, Talon 3, Montagner E. 5, Marian, Orsini 1, Turchetto 2, Sforzin, Boscain, Simonetto, Carlesso, Bortolot 2. All. Barbara Orsini
Arbitro: Stefano Busolli

Davide Bollani

SERIE BM
Un derby incerto, equilibrato e terminato con un pareggio che alla seconda sirena può considerarsi anche giusto. Vigasio e Venplast Dossobuono si spartiscono la posta in palio dopo 31 reti messe a segno per parte, davanti ad un’ottima cornice di pubblico accorsa a Povegliano.
La partita. È il Vigasio a condurre il match nelle prime battute, con Cuzzi e Melegatti che spingono la propria squadra fino al +3 dopo i primi 10 minuti di gioco e con Berardo tra i pali che stoppa più di un’iniziativa giallo-rossa. La Venplast comincia a salire di tono e prende coraggio: parziale di 0-3 grazie a Samuele Rizzi, Zivelonghi e al sette metri di Campostrini che vale la parità sul 7-7 dopo 12 minuti giocati. Equilibrio che si spezza a favore della Venplast a metà frazione con le reti di Zivelonghi e Squarzoni. Mettono dunque il naso avanti i ragazzi di mister Nordera, che conducono il match fino al 22′. Quattro reti consecutive del Vigasio però tornano a far pendere l’ago della bilancia verso i padroni di casa; mister Nordera chiama time-out al 23′ nel cuore del break messo a segno dai ragazzi di Lo Schiavo. Un minuto per parlare con i propri giocatori che porta i frutti sperati alla causa giallo-rossa e che conduce la partita sulla parità con cui le due squadre chiudono la prima frazione; 16-16. La ripresa è l’emblema dell’equilibrio più totale; le due squadre si scambiano in continuazione il testimone della leadership nel punteggio. Il Vigasio affida molte delle proprie risorse offensive al proprio pivot Ballardini, autore di quattro reti tutte nella seconda frazione, ma contenuto più volte in maniera egregia da Giacomo Rizzi. La Venplast invece distribuisce maggiormente i propri attacchi, mettendo in campo più imprevedibilità. Ne esce una partita bella e combattuta, con il divario tra le due squadre che non si schioda dalla singola rete. Si entra nella fase calda della partita: il primo allungo è della Venplast al 51′ con Campostrini e Samuele Rizzi. Il Vigasio risponde con Ballardini e Sparaco, ma ancora la Venplast a ribadire il +2 con Campostrini e Zivelonghi al 56′ sul 27-29. Gli ultimi minuti non sorridono alla Venplast che viene infilata con un break pesante di tre reti. Le firmano Scattolini e Melegatti con il secondo a segno due volte. Con 30” sul cronometro il Vigasio conduce di una rete. Ultimo attacco per la Venplast; capitan Squarzoni si carica della soluzione offensiva e trova il pareggio al 59′ 40”. L’ultima parola del match è però per il Vigasio con i ragazzi di Lo Schiavo che sfruttano tutti i secondi a disposizione per creare la miglior occasione; il tiro dei ragazzi in maglia arancio si spegne alla destra di Minotti e fuori dalla porta giallo-rossa.

Vigasio – Venplast Dossobuono 31-31 (p.t. 16-16)
Vigasio: Ballardini 4, Berardo, Carloni 3, Capone, Lo Schiavo, Furlan, Melegatti 7, Piva 3, Ruocco, Scattolini 1, Sparaco 2, Ramadane 1, Cuzzi 10, Sorio. All. Roberto Lo Schiavo
Venplast Dossobuono: Minotti, Ceriani, Benedetti, De Simone 1, Rizzi S 11, Rizzi G, Squarzoni 2, Zivelonghi 9, Puggia 3, Campostrini 5, Bujor, Bianchi, Bernardi, Mirandola, Poletti, Cordioli. All. Carlo Nordera
Arbitri: Nguyen – Cipriani

Ufficio Stampa Pallamano Olimpica Dossobuono