BM, Il derby è del Vigasio; la Venplast conduce per tutto il match ma gli ospiti sorpassano negli ultimi due giri di lancette e chiudono sul 30-31

Mai banale, teso, ricco di emozioni. Lo vince il Vigasio, ma il derby andato in scena al PalaDossobuono ieri pomeriggio non ha visto la Venplast Dossobuono essere meno meritevole degli avversari. Una gara giocata punto a punto, come nel match d’andata e come nelle ultime stagioni. Il pareggio per 31-31 come quello maturato un girone fa probabilmente sarebbe stato nuovamente l’epilogo più corretto per un match dove le squadre hanno giocato ad armi pari; un derby che ha rispettato le attese e si è rivelato una gara a sé stante, nonostante la differenza di punti in classifica. La Venplast si può solamente rammaricare per la carenza offensiva degli ultimi dieci minuti di gara, che hanno permesso al Vigasio di rimontare le tre reti di vantaggio e di vincere per 30-31 nelle ultimissime fasi del match, ma la prestazione complessiva dei ragazzi di Carlo Nordera è stata certamente positiva.

La partita. Esce bene dai blocchi il Vigasio con Scattolini e Ramadane, ma la Venplast si riassesta e inizia a condurre il match all’8′ con le reti di Rizzi e Campostrini. Grazie alla rete di Ceriani la Venplast raggiunge il +3 al 10′ sul 6-3, ma il Vigasio rimane agganciato e raggiunge la parità con Melegatti al 19′ dai sette metri. I ragazzi di Nordera riprendono a condurre il match, con il distacco che però non supera mai le due reti. All’intervallo le squadre rientrano negli spogliatoi sul 16-15. Nella ripresa il copione non cambia, le squadre continuano a rispondersi in fase offensiva; la differenza attorno al 40′ la fa Bollani tra i pali del Dossobuono, che chiude ogni pertugio e permette ai compagni di piazzare un break di tre reti che porta la Venplast sul 21-18. Melegatti è infallibile dalla linea dei sette metri, per lui sarà un 7/7 sugli 11 gol totali a referto, e il Vigasio rimane sempre in scia ma sempre in rincorsa sugli avversari. L’equilibrio non si schioda, nessuno riesce ad allungare ma la sensazione è che tutto si deciderà nel finale del match. Si entra negli ultimi 10 minuti della gara con il punteggio sul 28-26 dopo la rete Zivelonghi. È questa la fase decisiva dell’incontro, quando la Venplast si inceppa in fase offensiva; Berardo alza il numero di parate, i compagni segnano nell’altra metà campo. Vigasio raggiunge la parità al 55′ con Carloni sul 29-29, Rizzi riporta avanti la Venplast, ma gli ultimi due minuti del match sorridono al Vigasio che vince 30-31.

Venplast Dossobuono – Vigasio 30-31 (p.t. 16-15)
Venplast Dossobuono: Bernardi, Bianchi, Bujor, Squarzoni 4, Geroin, Scalfo, Minotti, Zivelonghi 5, Campostrini 8, Ceriani 1, Mirandola, Puggia 3, Rizzi 9, Bollani. All. Carlo Nordera
Vigasio: Ballardini 3, Berardo, Furlan 1, Melegatti 11, Micheletti, Ruocco, Scattolini 1, Sparaco 3, Ramadane 5, Cuzzi 3, Capone, Lo Schiavo, Soletta, Carloni 4. All. Roberto Lo Schiavo
Arbitro: Roberto Zancanella

Ufficio Stampa Pallamano Olimpica Dossobuono