BM, Dalla motocross alla pallamano… il ritorno sul parquet di Stefano Deidonè!

Una vita passata sul parquet, poi la passione irrefrenabile per le moto, soprattutto quelle da cross, ma ora la voglia di tornare su quel 40×20 che per anni l’ha cullato.

Stefano Deidonè vestirà i colori giallo-rossi e non vede l’ora di immergersi nella nuova stagione.
Lui che ha iniziato con sette anni di basket per poi dedicarsi alla pallamano, principalmente a Povegliano dove è cresciuto e maturato:«Ho iniziato con l’U16 a Povegliano, passando poi nell’U18 e nella Serie B; ricordo ancora le prime bastonate tra i grandi, lezioni che però mi hanno fatto crescere. Poi una piccola parentesi a Dossobuono ed infine la passione per le moto da cross che mi ha accompagnato negli ultimi anni. Ora però sono motivatissimo per ripartire a pieno ritmo con la pallamano e ammetto che mi mancava molto la vita da spogliatoio, l’essere parte di una squadra».

Arricchirà il reparto dei terzini Stefano Deidonè, con la possibilità di allargarsi anche sull’ala:«Mi considero principalmente un terzino – commenta Stefano – anche se anni fa il ruolo che più gradivo era quello dell’ala; mi piaceva molto il gesto tecnico del tiro da quella posizione, dal salto al movimento del braccio. Ora però posso considerare quello del terzino come mio ruolo primario dove sfruttare doti come la velocità ed il tiro. Queste prime settimane di preparazione sono utilissime perchè dal punto di vista fisico ho molto da recuperare; gli allenamenti per la motocross erano molto incentrati sulla resistenza, mentre ora devo concentrarmi anche su velocità ed esplosività. Ci sono dei buonissimi presupposti comunque, un bel gruppo di ragazzi con cui allenarsi duramente e anche scherzare nei momenti opportuni, oltre ad un contesto societario molto serio e professionale. Ho apprezzato moltissimo la recente presentazione ufficiale, un evento al quale non avevo mai partecipato».

Ufficio Stampa Pallamano Olimpica Dossobuono