A2F, Punto d’oro last minute contro il Cassano Magnago; Mazzieri segna sulla sirena il 28-28!

Un punto dal peso specifico enorme quello conquistato dalla Venplast Dossobuono nel proprio palazzetto sabato scorso contro il Cassano Magnago, che permette alle ragazze giallo-rosse di mantenersi in testa alla classifica indipendentemente dal risultato del recupero di gennaio tra Leonessa Brescia e Lions Sassari. Se poi il pareggio giunge grazie ad una rimonta last minute anche il morale ne beneficia: un punto arrivato all’ultimo respiro, da considerarsi come guadagnato visto l’andamento del match. Per la Venplast ora una pausa fino al 25 gennaio, dove alla ripresa le ragazze di Tiziano De Toni saranno chiamate al doppio confronto contro Leonessa Brescia e Lions Sassari: non è difficile immaginare che i prossimi due incontri metteranno delle solide basi, per chi saprà conquistare punti, in vista della successiva fase ad orologio.

Al PalaDossobuono però il Cassano Magnago non ha certamente concesso sconti, schierando in campo tutte le giovani leve della Serie A1. Rispetto alla gara d’andata spicca la presenza di un carico da briscola come Barbosu, che in avvio inizia a pesare nell’economia dell’incontro con tre reti. Sul versante di casa risponde l’altra numero 55 Mazzieri che timbra tre volte, insieme a Marchegiani. Il pareggio si protrae fino al 12′, quando la Venplast si ricava un piccolo margine sempre con Mazzieri e Marchegiani. Il Cassano però rimane agganciato e risponde colpo su colpo alla Venplast dal 14′ in poi: arrivano i centri di Guadagnini, Cacciatore e Novesi ma le ospiti equivalgono le padrone di casa. Mazzieri tiene avanti la Venplast, che però nel finale della prima frazione getta ingenuamente il vantaggio alle ortiche subendo due reti ravvicinate. 15-16 al riposo.

Nella ripresa le parti si invertono; non è più la Venplast a condurre, ma è il Cassano Magnago a prendere in mano il match. Brogi firma il +3 al 36′, la Venplast piazza un break con Marchegiani e Zanette per il nuovo pareggio al 41′. Il parziale successivo però è del Cassano Magnago che raggiunge il +2 al 44′. La Venplast fatica a recuperare, accorciando sempre ma senza mai impattare il pareggio. Una situazione mentalmente sfiancante per le ragazze giallo-rosse, che toccano il -3 al 57′. Graziani e Zanette ridanno vita al match con il -1 al 59′ ma Brogi mette una pietra importante a 1′ 10” dalla sirena con il 26-28. Sembra finita, non per Graziani, che ridà vita alla gara incuneandosi con prepotenza nella difesa avversaria e timbrando il nuovo -1 a 30” dal termine con annessa esclusione di 2” per una difendente. Time-out Cassano Magnago e rientro in campo in inferiorità numerica. Pressione a tutto campo della Venplast che porta alla palla persa ospite; Mazzieri vola immediatamente verso la porta avversaria, Zanette raccoglie la sfera e lancia la compagna indisturbata verso il portiere. Tutti in piedi al PalaDossobuono ma con il fiato sospeso; Mazzieri aggancia, prende la mira e segna. 5” dopo le ragazze possono abbracciarsi sul parquet. È un pareggio che vale oro, 28-28.

Venplast Dossobuono – Cassano Magnago 28-28 (p.t. 15-16)
Venplast Dossobuono: Battaglia, Beghini, Berardo, Bozzi, Graziani 3, Cacciatore 3, Guadagnini 2, Marchegiani 5, Mazzieri 8, Novesi 2, Prudenziati, Puggioni, Rensi, Zanette 5, Zanetti, Zuanazzi. All. Tiziano De Toni
Cassano Magnago: Barbosu 6, Brogi 6, Fasolo, Ferrazzi 3, Gheller, Laita 4, Lo Fiego, Macchi, Montoli 2, Orsenigo, Piatti Sara, Piatti Alice 2, Reguzzoni, Rossi, Visentin, Zanellini 5. All. Matteo Bellotti
Arbitri: Bassan – Bernardelle

I risultati della 3° giornata di ritorno:
Ferrarin – Sardegna 27-21
Leonessa Brescia – Lions Sassari (20/01/2020)

La classifica: Venplast Dossobuono 12, Leonessa Brescia 10*, Lions Sassari 10*, Cassano Magnago 8, Sardegna 4, Ferrarin 2.
*Una partita in meno

Ufficio Stampa Pallamano Olimpica Dossobuono