BM, A testa alta, con umiltà e senza paura. Prima contro seconda, per la cima della classifica: la Venplast sabato sale ad Algund!

Una settimana difficile, di certo non il miglior modo per preparare la partita di sabato. Dopo giorni di dubbi, circolari, allenamenti saltati, email, telefonate, prenotazioni prima disdette e poi recuperate, la Venplast Dossobuono si appresta a salire ad Algund per la partita clou della quarta giornata di ritorno.

Dopo un lunghissimo testa a testa durato un intero girone, ecco l’attesissimo scontro diretto in terra alto-atesina. Prima contro seconda a confronto ad Algund, per un match importantissimo ma che difficilmente emetterà dei verdetti: con altre nove giornate di campionato da disputare, quella di Algund sarà un’ulteriore tappa nel lunghissimo percorso che la Venplast Dossobuono ha intrapreso dallo scorso ottobre. La prima posizione conquistata fin da subito, il lungo duello a distanza con il prossimo avversario ed ora lo scontro diretto.

Algund ci arriva da primo in classifica, a 24 punti, due punti sopra alla Venplast Dossobuono a quota 22, ma con una gara in più disputata. Virtualmente dunque due squadre praticamente appaiate in testa. Dietro solamente il Cus Venezia sembra avere le forze per provare a tenere il ritmo dei battistrada con 19 punti ma con una partita in più.

All’andata era una Venplast Dossobuono ancora spensierata quella che sconfisse Algund al PalaDossobuono: una Venplast reduce da tre vittorie consecutive, che probabilmente in quel confronto prese consapevolezza di potersi giocare qualcosa di importante. Di conseguenza arrivarono le maggiori responsabilità, il peso dell’essere la squadra da battere, il non facile compito di guardare tutti dall’alto. I due passi falsi a Venezia e con il Musile, che potevano minare le certezze di un giovane gruppo, bravo però a ricomporsi dopo le brucianti sconfitte. Ora dopo 4 mesi il remake ad Algund contro un avversario difficilissimo, ricco di giocatori esperti e di indubbie qualità: impossibile non aspettarsi la sana voglia di rivalsa degli alto-atesini nella propria tana, oltre al caldo supporto del proprio pubblico. Servirà una gara perfetta per provare a ripetere quanto fatto esattamente un girone fa.

Appuntamento per sabato 29 febbraio, ore 19.00 a Lagundo. Diretta scritta in tempo reale sul nostro sito web per chi non ci sarà.

Ufficio Stampa Pallamano Olimpica Dossobuono