A1 Maschile: Olimpica inserita nel girone ‘B’

Finalmente la Federazione ha esposto le definitive squadre che parteciperanno al prossimo campionato di A1 Maschile. 

Vediamo nel dettaglio.

GIRONE A
Bozen, Brixen, Cassano Magnago, Cologne, Eppan, Meran, Mezzocorona, Pressano, Trieste

GIRONE B
Ambra, Bologna, Carpi, Castenaso, Dossobuono, Ferrara, Romagna, Sassari, Spallanzani Casalgrande

GIRONE C
Albatro Siracusa, Alcamo, Benevento,  Conversano, Dorica, Fondi, Gaeta, Lazio, Junior Fasano

Siamo orgogliosi di prendere parte a questo campionato e, dalla Società, solo un grande ‘in bocca al lupo’ a tutti coloro che ne faranno parte.

This entry was posted on 6 luglio 2014.

Telearena è … con NOI

Domenica 15 giugno

Martedì 17 giugno

alle ore 21.00

la Pallamano Olimpica Dossobuono

sarà presente su

TeleArena

nella trasmissione:

 

“Notti Mondiali”

This entry was posted on 13 giugno 2014.

I protagonisti silenziosi

Proseguiamo nella carrellata dei protagonisti della promozione in A1. Dopo quelli che hanno combattuto in campo, vediamo chi ha dato un apporto fondamentale a questa situazione, coloro che agiscono, in un modo o in un altro, nel silenzio e all’ombra dei riflettori. Queste persone sono lo scudo, la testuggine della società, coloro che con coraggio affrontano le difficoltà (sportive) e difendono i colori della stessa. Meritano un grande applauso; ma vediamo come e chi sono:

Sofia Beghini (Sofy)

Qualche anno fa avrei giurato sulla sua presenza in campo per la voglia e lo spirito che ha in corpo questa giovane ragazza, ma per guai fisici, per un motivo o per un altro, è ancora fuori dal campo. Avrebbe sicuramente contribuito alla causa con la sua arma migliore che è la difesa. Non veloce, ma precisa (ovviamente è un ricordo). Dalle tribune invece fa sentire forte la sua voce e a fine gara fa sentire il suo affetto a tutte le ragazze. Aspettiamo prima di mettere una pietra sopra, il carattere è la sua risorsa migliore.

Chiara Comencini

Di lei, come di Sofy, ho il ricordo indelebile dei 3 scudetti vinti (due U17 e uno U18) senza subire sconfitte. Sarebbe stato un ritorno per lei in serie A1, ma con le sue amiche di sempre. È stato tutto una questione di cuore: prima ha fatto le bizze poi l’ha convinta a lasciare. Il suo contributo alla squadra è stato principalmente di tipo professionale: con lei in campo in partita e negli allenamenti si impara ad essere atleti. Sulle tribune invece sfoggia un sorriso smagliante e come una brava donnina si prodiga a dare consigli alle proprie figlie. Le possibilità di rivederla in campo sono ormai nulle e allora noi la ricorderemo come atleta da imitare.

Giuseppe Gardoni (Beppe)

Il Santone. Con lui nella sua stanzetta con un lettino, le sue cremine e le sue manone è capace di raddrizzare e ammorbidire anche un ulivo secolare. Ma ricordate che se non avete niente è capace di tenervi dentro alla stanzetta anche delle ore a raccontarvi le sue migliaia di avventure per tutto il mondo. Spiritoso e sarcastico, riverente e affettuoso questo è il nostro Beppone con i suoi cento e passa chili di bontà e salute.

Renzo Guadagnini (Renzino)

Piccolo di statura ma grande cuore. Un personaggio da custodire in un cassetto. In panchina il suo carattere docile dà tranquillità a tutta la squadra, mai nessuna protesta se non con educazione e stile, mai un intervento fuori luogo; per farla breve un uomo perfetto per una squadra perfetta. Purtroppo, però, come tutti “nessuno è perfetto”; infatti ha un grande difetto: è sposato. Di seguito capirete perché è un difetto.

Donata Norbiato (Donny)

La moglie di Renzo. Ovviamente è solo un modo di dire il difetto di Renzino, perché sopportare questo personaggio tutti fanno una grande fatica. Instancabile magazziniera, rimprovera tutti coloro che mettono il naso nel suo ripostiglio, ma ciò che la rende unica è quello di essere “mamma” sugli spalti con i suoi commenti quando, per qualche motivo, fermano la figlia. Le frasi più ricorrenti sono: “Ti aspetto fuori”, “du minuti” con la sua vocina suadente e senza cadenze dialettali; ormai fa parte della coreografia del pubblico che si rende chiassoso solo quando Lei parte con le sue trombettine. Non so se potremo mai fare a meno del suo modo di fare, aggressivo ma dolce, focoso ma allegro, ma sicuramente non potremo fare a meno della sua allegria. Grande Donny

Gino Viola (Doc)

La presenza del medico in campo è obbligatoria, ma se non lo fosse credo che farei di tutto per averlo fra noi. Solare e disponibile con tutti, competente e puntiglioso nella sua professione, ma quando è in panchina è l’uomo più serio del mondo. Noi dagli spalti lo incoraggiamo: “Dai Gin Santo”, “Fai alzare Lazzaro” …. Il suo contributo alla squadra è la consapevolezza di avere le risposte giuste e rassicuranti in ogni momento. Un grande uomo e grande medico … grazie anche a te.

Giovanni (il Custode)

Sempre presente in tutte le gare casalinghe e come un vero tifoso indossa la divisa della società e non si rassegna mai a vedere le “sue” atlete giocare male o peggio ancora perdere. Sempre indaffarato con i suoi attrezzi in mano e sempre disponibile a dare una mano. Grazie a Lui che le ragazze sanno di avere un “amico” a portata di mano e grazie anche a Lui che il palazzetto, la casa delle nostre atlete, sta in piedi con grande dignità.

Marco Beghini (Il Preside)

Il mio “fratello” più piccolo. L’artefice di queste storie, l’uomo con il quale ho condiviso tutto ciò che di sportivo possa attraversare una società. La passione per questo sport e per questa società ha fatto di Lui un punto di riferimento costante, da vero padre per tutti. Sugli spalti per chiunque tocchi le “sue” ragazze diventa un leone e il suo ruggito si sente lontano un chilometro; sanguigno e bollente tifoso è il numero uno della società, organizzatore scrupoloso e conoscitore delle questioni che regolano il mondo della pallamano, instancabile ricercatore di denaro per poter dare più splendore alla sua creatura. Darei la mia anima per vederlo un giorno gioire con un trofeo in mano e gli occhi lucidi per fargli dire al mondo:

Questo me lo sono strameritato

Anche questi personaggi hanno dei difetti, ma anche per loro l’attesa sarà di un altro anno per saperli.

Spero di aver fatto centro o almeno di aver colpito il bersaglio; non è stato facile, ma nei momenti difficili ho solo chiuso gli occhi ed ho immaginato le più belle espressioni di tutti voi, atleti e no.

Grazie di far parte di questa famiglia.

 

This entry was posted on 29 aprile 2014.

Tributo alle Protagoniste

Tributo alle NEOPROMOSSE           

Stagione finita, e siamo entrati nella storia dell’imbattibilità anche se la promozione era già stata ottenuta con due giornate di anticipo. Non abbiamo mai avuto nessuna pietà per le avversarie e le ragazze hanno dato il massimo ottenendo risultati pari solo alla festa fatta in campo subito dopo il triplice fischio arbitrale contro il Brescia.

Ma vogliamo dare importanza a tutte le protagoniste di questa promozione? Credo che chi ha combattuto per ottenerla, chi ha sudato in palestra, chi ha rinunciato a qualcosa della vita per questa società e questo sport, chi si è indaffarato per qualche migliaia di euro, chi ha sofferto in panchina e nel campo, chi, come me, ha raccontato questa favola in modo virtuale meriti un applauso per quello che è stato fatto ma le ragazze devono avere di più. Io, nel mio, cercherò di farlo ed ecco come:

Il capitano Valentina Signorini (Signo)

Una ragazza sempre a disposizione della squadra e delle compagne; dolce e disponibile fuori dal campo sempre con il sorriso sulle labbra, schietta e genuina. In campo il suo ruolo in attacco non permette stilismi e vezzosità, ma grinta e forza; Lei lo fa anche con grazia e stile. Brava in tutte le situazioni e credo che ogni allenatore desideri avere un’atleta così.

Elena Finezzo (ex capitano) (Smart)

Ex capitano solo per motivi privati, ma a tutti gli effetti, senza nulla togliere all’amica Valentina, le ragazze la chiamano ancora così. Mille vite, velocità, precisione, calma e soprattutto simpatia; se in campo ci mette tutta la passione per fermare le avversarie e tutta la velocità per seminarle , fuori la sua simpatia avvolge e sorprende.

Silvia Scamperle (Silvy)

Silvia ormai calca i campi di pallamano e beach da innumerevoli anni, tanto da pensare che senza di lei la pallamano in Italia non esista. L’eleganza nei movimenti tecnici è il suo forte, ma in questi ultimi tre anni la crescita psicologica e tattica è stata strabiliante. Sempre al servizio di tutte e quando la macchina non gira con discrezione e senza acclami dirige la difesa e mostra la sua tenacia e perfezione nei tiri di attacco. Sempre presente agli allenamenti a distribuire consigli a chiunque ne abbia bisogno e ne richieda. Credo che nessuna squadra in Italia abbia una giocatrice italiana così completa. Fuori dal campo le compagne la definiscono una “rompiscatole”, ma credo che si riferiscano al fatto che faccia conoscere a tutti i sani principi della vita sportiva.

Alessia De Marchi (Ale)

Fra le ragazze più grandi (solo 24 anni) è quella più adorabile. Il suo sorriso confonde gli animi degli uomini, ma in campo ci vuole ben altro; la forza fisica e l’abilità a cercare spazio sono le qualità migliori, ma è il suo modo di difendere che lascia il “segno”. Grandi e piccole l’adorano per il suo modo di fare e le sue amicizie sparse per l’Italia lo dimostrano apertamente: in qualunque posto si vada c’è qualcuno che la conosce.

Laura Guadagnini (Lalla)

Di questa ragazza tutti dicono di tutto, “brava, ma sempre infortunata”, “è debole psicologicamente” … queste le frasi più ricorrenti che sento per tutti i campi d’Italia. Credo invece che le sue capacità tecniche siano superiori a tutte le ragazze che ho visto giocare; con il pallone in mano è capace di fare di tutto a velocità impressionante e i suoi infortuni sono dovuti alle sole maniere forti e decise delle avversarie che non possono far altro per fermarla. Fuori dal campo è una ragazza tranquilla che si fa voler bene da grandi e piccole. Siamo fortunati ad averla con noi.

Elisa Ferrari (Eli)

È il numero uno in campo, è il numero uno negli allenamenti, è il numero uno per grinta, è il numero uno quando urla, è un numero uno in tante cose. Solidità e integralità fisica sono sicuramente il suoi piatti forti e la sua grinta sprigionata dal corpo con urla da capogiro ne fa una delle beniamine del pubblico veronese, anche se è una delle ultime arrivate. Come tutte le emiliane fuori dal campo fa valere le sue doti “mangerecce”; impressionante quello che divora, pari alla sua voglia di parare.

Elisa Ampezzan (Ampe)

Brava in tutto. In campo il suo ruolo è quello di creare gioco e dettare ritmi e la sua giovane età non ha accumulato l’esperienza necessaria per farlo sempre e in tutte le gare. Ma qui allora entrano in gioco le capacità individuali ed Elisa ha doti che superano tutte le difficoltà: intelligenza e tenacia. È stata battezzata come: volpe, cavalletta, mosca tze tze … ma credo che le sue capacità siano frutto di applicazione e dedizione. Fuori dal campo è simpatica, ironica, piena di iniziativa e coinvolgente. In poche parole “Brava in tutto”.

Nicol Merzi (Niki)

Niki è la ragazza dai mille impegni. Suona nella Banda locale e questo le impedisce di allenarsi con costanza; le volte che comunque si allena e gioca il suo contributo si fa sentire come un “DO” del suo clarinetto. Fuori dal campo, le volte che ci concede la sua presenza, si nota subito la sua semplicità e tante idee per la testa e parla … parla …. parla ….

Maria Vittoria Ramponi (Mary)

Il suo cruccio è aver smesso per un paio di anni con ripercussioni, secondo lei, sulla resa in campo. Se l’aiuto per questa categoria è stato esiguo anche per le presenze, posso certamente dire che l’apporto umano alla squadra è stato importante e generoso. Fuori dal campo è una ragazza dolce e simpatica e la sua ingenuità si presta al gioco dalle compagne per prese in giro esagerate, ma tutto sempre con grande dignità e rispetto.

Anna Pisani (Anna)

I suoi genitori avrebbero dovuto chiamarla Costanza o Testarda in quanto la sua metodicità di intenti per ottenere risultato è impressionante. Ottimo difensore sia in campo che fuori; in campo con aggressività difende la sua zona con i denti, fuori dal campo custodisce nel suo cuore mille segreti in una corazza impenetrabile.

Giulia Nichele (Giuly)

Qualche anno fa questa ragazza sembrava, come l’avevo ribattezzata, una giraffa; alta e impacciata nella corsa e lenta nei suoi movimenti. Oggi è un solido pivot che fa valere la sua altezza e la sua forza, il tutto condito dal suo tiro forte e preciso; l’alternativa al tiro è il rigore provocato. Fuori dal campo ragazza simpatica senza troppi grilli per la testa.

Marzia della Gatta (Marzy)

Quando si parla di portieri in casa Olimpica, non si può far meno di parlare di Lei. Negli ultimi otto anni della sua vita sportiva ha difeso la porta con tutti i sui mezzi a disposizione alternando prestazioni da sufficienza e prestazioni da 10 e lode. Anche se a volte il suo umore indispettisce, la sua presenza agli allenamenti è una costante e questo impreziosisce la qualità delle sue colleghe perché per far goal devono sudare ed aumentare la precisione del tiro. Fuori dal campo, nonostante i suoi sbalzi d’umore, è coinvolgente e ironica e sempre presente quando il livello del chiasso si alza

Lisa Rizzardi (Lisa)

Se ancora non è chiaro quanto sia importante la coordinazione e il senso di equilibrio in questo sport, basta venire in palestra e ammirare Lisa. Elegante nella spinta e nella corsa e precisa nel tiro nonostante i suoi pochi anni di esperienza. Sempre sorridente e timida fuori dal terreno di gioco, ma pronta a dare il suo contributo di simpatia

Irene Canfarelli (Ire)

Impegno, impegno e impegno. Questo è il suo vangelo. L’ultima arrivata in casa Olimpica pur di essere all’altezza della situazione si allena persino con le piccoline. In poco tempo, aiutata dalle compagne e dall’allenatore, è riuscita ad impadronirsi dei segreti della pallamano ed ora sta solo alla sua caparbietà farne buon uso. Mentre sul campo alterna la tenacia alla capacità, fuori il suo sorriso e la sua tranquillità si impadroniscono di Lei e si alternano ad allegria e simpatia.

Alice Biondani (Alu)

Un concentrato di esplosività, allegria, vivacità e simpatia. Con Lei in campo la squadra assume i colori dell’arcobaleno. È addirittura spaventosa la sua velocità in attacco e il suo tiro in porta è sempre una sorpresa. La sua agilità e destrezza in campo ne fanno di Lei una “pallina da flipper”. Alu, come simpaticamente la chiamano, è straordinaria anche fuori dal campo: travolgente e instancabilmente piena di vita. Piccola di statura, ma una grande ragazza alla quale non si può non voler bene.

Elisa De Togni (Togni)

Capacità infinite. Questo è il riassunto di questa ragazza. Talento e solidità fisica sono espressioni della sua natura, capacità e intuito sono frutto della sua personalità. Brava ragazza fuori dal campo ed è molto incoraggiante sapere che assomiglia al suo raggiante papà. Con Lei, c’è sempre da stare allegri …..

Maddalena Ramponi (Maddy)

Talento cristallino. La sua mente le dice di non provare per non sbagliare, il suo talento le dice di farlo e sempre bene; nel momento in cui troverà equilibrio fra mente e corpo la sua definizione sarà: INCREDIBILE. Tutto le riesce con facilità disarmante; così è anche lontano dal campo, supersimpatica.

Valentina Sparaco (Vale)

La più piccola del gruppo. Di Lei hanno detto che sta carpendo i segreti dei due bravi portieri che ha davanti, ma siamo sicuri che prima o poi il suo talento sarà supportato anche da sicurezza e precisione e sarà molto dura per l’allenatore tenerla fuori dal terreno di gioco. Dolce e ingenua con le altre ragazze giustificata anche dalla sua giovanissima età. Noi aspettiamo….

Non è un caso che queste ragazze abbiano solo pregi, perchè per i difetti aspettiamo l’anno prossimo.

W la Pallamano Olimpica Dossobuono

This entry was posted on 23 aprile 2014.

A2 Maschile: Promozione in A1

Aliper Dossobuono

vince a Cassano

ed accede alla massima serie.

Straordinario evento a Dossobuono

This entry was posted on 13 aprile 2014.

Le foto di Aliper – Brixen

Aliper Dossobuono – Brixen

Aliper - Brixen

[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_0895.jpg]14820
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_0899.jpg]9270
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_0927.jpg]7320
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_0955.jpg]5950
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_0978.jpg]5060
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1005.jpg]4591
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1018.jpg]4080
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1051.jpg]3680
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1062.jpg]3460
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1065.jpg]3190
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1088.jpg]2930
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1090.jpg]2670
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1098.jpg]2520
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1121.jpg]2390
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1140.jpg]2360
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1152.jpg]2310
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1177.jpg]2380
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1185.jpg]2140
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1209.jpg]2030
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1211.jpg]1980
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1221.jpg]1930
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1234.jpg]1960
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1260.jpg]1920
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1261.jpg]1860
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1265.jpg]1710
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1268.jpg]1680
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1270.jpg]1570
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1274.jpg]1500
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1287.jpg]1550
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1289.jpg]1540
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1292.jpg]1470
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1297.jpg]1410
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1301.jpg]1390
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1306.jpg]1330
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1308.jpg]1380
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1314.jpg]1260
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1332.jpg]1280
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1342.jpg]1260
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1348.jpg]1190
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1351.jpg]1160
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1352.jpg]1140
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1364.jpg]1170
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1374.jpg]1110
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1377.jpg]1090
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1389.jpg]1070
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1396.jpg]1020
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1398.jpg]1080
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1434.jpg]1080
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1440.jpg]980
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1441.jpg]1060
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1456.jpg]960
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1461.jpg]1020
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1463.jpg]960
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1468.jpg]991
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1471.jpg]940
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1480.jpg]930
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1485.jpg]880
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1494.jpg]890
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1509.jpg]880
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1527.jpg]880
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1552.jpg]880
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1569.jpg]850
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1575.jpg]820
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1578.jpg]790
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1610.jpg]820
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1621.jpg]780
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1627.jpg]770
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1628.jpg]760
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1632.jpg]740
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1635.jpg]751
[img src=http://www.pallamanodossobuono.it/wp-content/flagallery/aliper-brixen/thumbs/thumbs_dsc_1667.jpg]790

 Ringraziamenti a Claudio

 

This entry was posted on 10 aprile 2014.

IL D E R B Y SCALIGERO

Ricordo a tutti che domani 10 aprile alle 19,45 a Vigasio il derby:

Scaligera Vigasio – Pallamano Olimpica Dossobuono

Non mancate a questo appuntamento

 

This entry was posted on 9 aprile 2014.

Le gare di fine settimana 12/13 aprile

A2 F: sabato 12 aprile alle 16,00 a Merano

Schenna - Aliper Dossobono

A2 M: domenica 13 aprile alle 17,00 a Cassano

Cassano Magnago – Aliper Dossobono

This entry was posted on 4 aprile 2014.