• 2007 / 2008
      • La storia dell’attuale società inizia nell’estate dell’anno 2007 quando si prospettò una scissione all’interno dell’allora Pallamano Dossobuono, dopo che parte della dirigenza della società decise di trasferire l’attività agonistica senior a Vigasio, abbandonando così la storica piazza di Dossobuono.
      • Uno sparuto gruppetto di genitori e dirigenti del settore giovanile coltivarono ed attuarono l’idea di fondare una nuova società chiamandola PALLAMANO OLIMPICA DOSSOBUONO.
      • La genesi avvenne nella casa di Fiorenzo Nordera.
      • Il presidente della nuova società è Marco Beghini, con Andrea Battistoni come vice-presidente e con Ivan Della Gatta tra i protagonisti della nascita e della gestione della nuova società.
      • La prima stagione della nuova società fu caratterizzata dalla sola attività a livello giovanile.
    • 2008 / 2009
      • La stagione 2008-2009 vede l’ingresso di due persone storiche nella dirigenza come Donata Norbiato e Renzo Guadagnini. Ai nastri di partenza la formazione senior impegnata nel campionato di serie A2, con un gruppo di ragazze formatosi nell’estate agli ordini di mister Stefano Filippi.
      • I play-out culminano con l’inattesa retrocessione in serie B.
      • Le formazioni giovanili, ben condotte dai giovani allenatori quali Carlo Nordera e Marisa Adami per l’under 14 e Michele Zattarin per l’under 16, si distinguono in un buon campionato e soprattutto si mettono in luce alcune individualità che entrano già nel giro delle varie rappresentative regionali.
    • 2009 / 2010
      • Per la stagione 2009-2010 la società decide di presentare domanda di riammissione alla serie A2 e viene successivamente reintegrata nella seconda serie. La squadra viene affidata a Renèe Lepoglavec, affiancata da Stefano Filippi. La Serie A2F si salva dalla retrocessione con alcune giornate di anticipo.
      • La squadra Under 14, allenata da mister Carlo Nordera e guidata dal dirigente Ivan Della Gatta, vince meritatamente il titolo regionale e conquista a Misano Adriatico un ottimo terzo posto alle finali nazionali di categoria, dopo aver perso solamente una gara in tutta la competizione.
    • 2010 / 2011
      • Il 2010 vede la nomina di Ivan Della Gatta come vice-presidente.
      • La Serie A2F viene assegnata nuovamente a Renèe Lepoglavec, coadiuvata da Stefano Filippi, al quale viene anche dato il compito di allenare la formazione Under 18 e da Marisa Adami come allenatrice dei portieri.
      • Serie A2 Femminile che chiude in prima posizione il girone A, rinunciando però al salto di categoria.
      • A Dossobuono torna la Serie A2 Maschile, guidata da Stefano Cazzador, che vince il raggruppamento fermando però la propria corsa nella successiva Poule Promozione.
    • 2011 / 2012
      • Nell’estate 2011 entra nello staff tecnico della Pallamano Olimpica Dossobuono un nuovo allenatore giunto in Italia da un anno, nella vicina Vigasio.
      • Si tratta di Roberto Escanciano Sanchez, un tecnico che scriverà un pezzo di storia del settore femminile della società, ripartendo dalla Serie B.
      • La Serie B Femminile vince tutte le gare del proprio girone e approda nuovamente in Serie A2.
      • La Serie A2 Maschile guidata da Stefano Cazzador raggiunge la Poule Promozione, senza però andare oltre.
      • Nelle giovanili si distingue la formazione Under 16 Femminile guidata da Carlo Nordera, Vice-Campione d’Italia, giunta ad un passo dal Tricolore perdendo la finalissima contro il Cassano Magnago.
    • 2012 / 2013
      • Nel 2012 Daniele Ramponi viene nominato nuovo vice-presidente della Pallamano Olimpica Dossobuono.
      • La Serie A2 Femminile chiude in seconda posizione alle spalle del Cassano Magnago.
      • Il settore maschile costruito da Stefano Cazzador riparte dalla Serie B con la guida tecnica di Admir Jasarevic, vincendo tutte le partite e salendo in Serie A2.
    • 2013 / 2014
      • Un’annata che si rivelerà storica per la Pallamano Olimpica Dossobuono.
      • La Serie A2 Femminile vince tutte le gare del proprio campionato ed il 29 marzo 2014 conquista il primo storico accesso in Serie A1.
      • Due settimane più tardi a Cassano Magnago la Serie A2 Maschile, dopo aver chiuso la Regular Season in 2° posizione, conquista anch’essa la promozione in Serie A1 grazie ad una Poule Promozione straordinaria.
      • La Pallamano Olimpica Dossobuono approda in Serie A1 con entrambe le formazioni senior.
    • 2014 / 2015
      • La Pallamano Olimpica Dossobuono si appresta ad affrontare due campionati di Serie A1.
      • La Serie A1 Femminile affronta la massima serie sostanzialmente con lo stesso roster dell’anno precedente. L’unica vittoria stagionale giunge in Coppa Italia contro Casalgrande, dove le ragazze di Escanciano Sanchez e Marisa Adami accompagnate dal dirigente Renzo Guadagnini, conquistano il 7° posto. Successivamente il play-out contro la stessa Casalgrande vede l’Olimpica Dossobuono uscire sconfitta e retrocedere in Serie A2.
      • La Serie A Maschile guidata da Admir Jasarevic viene inserita nel girone B e passa dalla Poule Retrocessione per conquistare la salvezza: il ritiro del Castenaso permette all’Olimpica Dossobuono di mantenere la categoria.
    • 2015 / 2016
      • Le difficoltà economiche del doppio campionato in massima serie pesano nella programmazione della nuova stagione. La società decide di rinunciare alla Serie A Maschile; la senior maschile migra verso Vigasio e l’Olimpica Dossobuono riparte dalla Serie A2 Femminile.
      • Una Serie A2 Femminile di livello nettamente superiore, che vince tutte le gare, il successivo Play Off e la Final 6 di Chieti.
      • L’Olimpica Dossobuono torna in Serie A1 Femminile.
      • Il settore maschile inizia a ricostruirsi con l’U16 guidata da Stefano Filippi e con l’U18 condotta da Carlo Nordera e Arturo Bosco.
    • 2016 / 2017
      • La Serie A1 guidata, da Roberto Escanciano Sanchez e Marisa Adami, disputa un grande campionato, conquistando la salvezza con largo anticipo e con la ciliegina sulla torta della qualificazione finale in Coppa Italia.
      • Il lavoro svolto dalla società, dal Responsabile della Comunicazione Alberto Cristani e dal partner Avelia, culmina con la prima storica trasmissione di una gara casalinga della Serie A1 Femminile sulla pagina Facebook ufficiale della società.
      • La stagione 2016/17 coincide con il ritorno del campionato della formazione senior maschile, iscritta al campionato di Serie B sotto la guida di Gabriele Pongiluppi.
    • 2017 / 2018
      • L’Olimpica Dossobuono assume la denominazione Venplast Dossobuono per il campionato di Serie A1 Femminile, grazie all’impegno di Denis Piccoli, neo vice-presidente della società. La formazione giallo-rossa raggiunge comodamente la salvezza, conquistando un 4° posto di prestigio in Coppa Italia.
      • Il settore maschile iscrive ai campionati solamente le formazioni giovanili, iniziando la collaborazione con la vicina società mantovana del San Lazzaro.
    • 2018 / 2019
      • La Venplast Dossobuono prova ad alzare l’asticella dei propri obiettivi in Serie A1 Femminile, con l’ingresso societario come responsabile organizzativo di Massimo Poderi.
      • L’annata è complicata, e dopo 8 anni si chiude l’era Roberto Escanciano Sanchez.
      • La squadra entra in Poule Play-Off sotto la guida di Giovanni Nasta con residue possibilità di raggiungere la finale Scudetto. La Venplast Dossobuono chiude il campionato in 5° posizione.
      • La Serie B Maschile si ripresenta ai nastri di partenza sotto la guida di Carlo Nordera e Arturo Bosco. Un campionato bersagliato dagli infortuni, che non consentono ai ragazzi di portare a casa più di 9 punti.
      • La stagione 2018/19 vede l’iscrizione di una seconda squadra femminile allenata da Renèe Lepoglavec, militante in Serie A2 Femminile, nata dalla cessata attività della società mantovana del San Lazzaro e dalle giovani leve dell’Olimpica Dossobuono.
      • Il 22-23 giugno 2019 viene organizzata la prima edizione della 24H.andball, torneo misto con la particolare caratteristica della continua disputa di gare a partire dalle ore 16.00 del sabato fino alle ore 16.00 del giorno successivo.
    • 2019 / 2020
      • La Venplast Dossobuono rinuncia alla Serie A1 Femminile, ripartendo dalla Serie A2 Femminile unendo i gruppi dell’ex Serie A1 e Serie A2. La conduzione della squadra viene affidata a Tiziano De Toni, coadiuvato da Marisa Adami.
      • La squadra viene inserita nel girone A di Serie A2, chiuso al 2° posto alle spalle della Leonessa Brescia, a causa della sospensione definitiva del campionato per il Covid.
      • Percorso similare anche per la Serie B Maschile di Carlo Nordera e Arturo Bosco, protagonista di un duello a distanza con Algund per la vetta della classifica, concluso con un nulla di fatto a causa della sospensione per il Covid, proprio dopo lo scontro diretto in terra alto-atesina il 29 febbraio 2020. Data che coincide con l’ultima gara ufficiale disputata prima della pandemia.